papaia

Nomi comuni: Papaya è anche conosciuto come papaya e l’albero di melone.

Valutazione di efficacia-sicurezza

Oo … Ethno o altre prove di efficacia.

Valutazione di sicurezza

Papaya è un piccolo, folto albero con un tronco cavo, grandi foglie palmate, e oblunghi frutti dalla pelle liscia (meloni). I meloni vengono solitamente raccolti in uno stato verde e ha permesso di maturare. A maturazione, la polpa è dolce e succosa e simile nel gusto ad altri meloni.

Papaya, una pianta tropicale che si ritiene abbia avuto origine nel sud del Messico e America centrale, è ora coltivata nelle regioni tropicali e subtropicali in tutto il mondo. C. papaia è coltivato per i suoi frutti maturi commestibili; il suo succo è una bevanda popolare, e le sue giovani foglie, germogli, e frutta sono cotto come un vegetale. I frutti sono una fonte di aromatizzanti utilizzati in caramelle, gelatine, marmellate e gelati. tagli superficiali sulla superficie del completo sviluppo, ma frutti acerbi causano una linfa lattea o lattice di melma che vengono raccolte, essiccate, e definito “rozzo papaina.” La papaina ha molti usi industriali, così come il latte-coagulazione (caglio) e proteica digerire proprietà. Circa l’80% della birra americana è trattata con papaina, che permette la birra di rimanere chiaro sul raffreddamento. La papaina è più comunemente usato in commercio in tenera carne e gomme da masticare. Cosmetically, papaina è utilizzata in alcuni dentifrici, shampoo e creme per il viso.

Papaya è stato ampiamente utilizzato nella medicina popolare per molti disturbi: il succo per le verruche, calli, i tumori, i tumori, e la pelle ispessita; le radici oi loro estratti per i tumori dell’utero, la sifilide, l’infezione tropicale, emorroidi, e per rimuovere concrezioni minerali nelle urine; il frutto acerbo come blando lassativo o diuretico, e per stimolare l’allattamento, il lavoro, o l’aborto; il frutto maturo per i reumatismi e alcalinizzante delle urine; i semi per vermi intestinali o per stimolare le mestruazioni o l’aborto; le foglie come un cataplasma per dolori nervosi e crescite elephantoid, o affumicate per il sollievo di asma; e il lattice per la psoriasi, tigna, indigestione, o applicata esternamente come antisettico o per curare ustioni o scottature, o applicato alla cervice di contrarre l’utero.

In alcuni paesi in via di sviluppo, l’uso tradizionale di papaya è indagato come alternativa ai trattamenti standard per una serie di disturbi. C. papaia ha una vasta gamma di presunte proprietà medicinali per il trattamento del diabete, come il controllo delle nascite, come antisettico, antimicrobico, o diuretico, per controllare i parassiti, ridurre l’infiammazione, abbassare la pressione sanguigna e abbassare il colesterolo. Mentre ci sono solo dati limitati per supportare la maggior parte di questi usi, ci sono alcune prove per la guarigione di piaghe da decubito e altre ferite e nel trattamento di vermi intestinali nell’uomo.

Una pomata prodotto commercialmente per sbrigliare ferite è disponibile dalla prescrizione negli Stati Uniti. Ogni 1 g contiene 8,3 × 105 USP unità papaina e 100 mg di urea. C’è molto pochi dati disponibili per rendere le raccomandazioni specifiche per quanto riguarda le dosi sistemiche di papaia. Uno studio ha utilizzato una dose di 4 g di semi di papaya essiccate in 20 mL di miele per trattare elmintiasi. Negli Stati Uniti, il frutto è generalmente riconosciuto come sicuro (GRAS) quando usato come alimento.

Papaya può causare gravi reazioni allergiche ed è pertanto controindicato in persone sensibili.

Eventualmente pericolosi seconda parte dell’impianto in uso e la dose somministrata. Evitare l’uso.

Nessuno ben documentato.

Papaya può causare gravi reazioni allergiche in persone sensibili. Papaia lattice può essere un grave irritante e vescicante sulla pelle. Papaya succo di papaya e semi non rischiano di provocare effetti negativi se assunto per via orale; tuttavia, foglie di papaia a dosi elevate possono causare irritazione dello stomaco.

Ci sono parti della pianta (ad esempio, semi) contenenti benzil isotiocianato, che può causare avvelenamento ad alte dosi.

Riferimenti